AreaStampa

ASSEMBLEA SOCI 27 MAGGIO 2017

Si è tenuta sabato 27 maggio l'Assemblea dei Soci di ATAS onlus. Ecco di seguito l'articolo di Silvia Pagliuca "Atas, italiani sempre più bisognosi. Sono secondi nell'accesso alle case" del 27 maggio sul Corriere del Trentino.


Leggi il pdf dettagliato


L'articolo di Daniele Benfanti "Atas: casa e lavoro. Progetto per i migranti" del 28 maggio su L'Adige.
Leggi il pdf dettagliato


L'articolo di Daniele Peretti "La svolta di Atas: si apre anche agli italiani" del 28 maggio su Il Trentino.
Leggi il pdf dettagliato


L'articolo di Paolo Montovan "Migranti, Atas dà una lezione alla politica" del 29 maggio su il Trentino.
Leggi il pdf dettagliato


ATAS SARA' IN VIA LUNELLI

L'articolo dell'Adige informa del trasferimento di Atas in via Lunelli all'ottavo piano e comunica quando saranno operativi gli sportelli


Leggi il pdf dettagliato


RIFUGIATI GIU' BARRIERE E PREGIUDIZI

L'articolo di Lorenzo Basso promuove l'incontro tra cittadini ed i migranti grazie all'evento organizzato il 20/06/2016 dal titolo Aperto-Chiuso in relazione alla Giornata Mondiale del Rifugiato
Leggi il pdf dettagliato


ATLANTE VIVENTE: I RIFUGIATI SI RACCONTANO

L'articolo del Corriere del Trentino di giugno 2016 promuove l'iniziativa di Atas dal titolo Atlante Vivente


Leggi il pdf dettagliato


SIAMO TUTTI RIFUGIATI

L'articolo dell'Adige parla del progetto settima arte e invita alla serata Siamo Tutti Rifugiati.

Il progetto è proposto dal Liceo Rosmini di Trento in partenariato con le scuole Liceo Sophie Sholl di Trento e Istituto Tambosi-Battisti di Trento, gli enti del territorio ATAS e Centro Astalli, l'Associazione Social Teatro Artù di Serravalle all'Adige e Aurora Vision con il finanaziamento delle Politiche Giovanili del Comune di Trento.


Leggi il pdf dettagliato


Tra.mi.te,Tessere e Relazioni per l'abitare

Ecco tre articoli che parlano del progetto TRA.Mi.Te: Tessere Relazioni per l'Abitare tra i Migranti e il Territorio, che ha coivolto tre territori: Campo quartiere di Cles, il complesso inter-city di Rovereto, le Torri di Villazano 3 e la località di Centochiavi a Trento. Il progetto è stato cofinanziato dall'Unione Europea, Fondo Europeo per l'integrazione di cittadini di paesi terzi e dal Ministero dell'Interno, e promosso sul terrirorio dall'associazione ATAS onlus.


Leggi il pdf dettagliato


NELLA VITA DI QUARTIERE LA DISTANZA POLITICA

Il Corriere del Trentino, in un articolo apparso il 19 marzo del 2015 dal titolo nella vita di quartiere la distanza politica-cittadini, il progetto di Atas ripartire dai rioni per fare comunità si parla del progetto INTEREST: INtegrare TEssendo REti e Servizi Territoriali dal condominio al quartiere che ha come tema l'integrazione tessendo reti sociali e servizi territoriali all'interno dei quartieri. L'iniziativa promossa da Atas ha come obiettivo la costruzione di legami di comunutà nei quartieri. A cura di Erica Ferro.



Leggi il pdf dettagliato


Centochiavi...ieri e oggi

Centochiavi..ieri e oggi, è un articolo apparso sul periodico d'informazione della Cassa Rurale di Trento TrentoVive, nel mese di dicembre 2015, che promuove la Mostra fotografica allestita presso la filiale Banc'io di Via Solteri e che ha messo in risalto la storia e l'evoluzione del quartiere Centochiavi.


Leggi il pdf dettagliato


QUARTIERI , PIU' LEGAMI TRA LE PERSONE

L'adige, in un articolo apparso il 19 marzo 2015 dal titolo INTEREST: INtegrare TEssendo REti e Servizi Territoriali dal condominio al quartiere tratta la conclusione del progetto Interest promosso da Atas Onlus che ha coinvolto quattro quartieri: Madonna Bianca-Villazzano 3, Centochiavi assieme a Solteri e Magnete il quartiere “Prato” a Cles e il “Brione” a Rovereto. A cura di G.Fin


Leggi il pdf dettagliato


Giornata mondiale del Rifugiato

Ecco due articoli apparsi su L'Adige il 22 giugno 2015 nei quali si racconta la condizione dei richiedenti protezione internazionale, prendendo spunto dalle iniziative legate alla Giornata Mondiale del Rifugiato che ATAS ha contrinuito ad organizzare a Trento.


Leggi il pdf dettagliato



Leggi il pdf dettagliato


SOLTERI, IL RIONE SI RACCONTA

Tra immagini e ricordi, il quartiere di Solteri Magnete e Centochiavi si racconta in un incontro organizzato da ATAS - Progetto INTEREST: INtegrare TEssendo REti e Servizi Territoriali dal condominio, Polo Sociale e Associazione Il Seme in cui vecchi e nuovi residenti hanno ripercorso la propria storia attraverso una mostra fotografica e hanno potuto riflettere sull'oggi con un video di cui loro stessi sono protagonisti. Questi i contenuti dell'articolo apparso il 16 giugno 2015 su Il Trentino, a cura di Claudio Libera.





Leggi il pdf dettagliato


INTEREST E QUARTIERE SOLIDALE PER LA DIFFERENZIATA

L'Adige, in un articolo apparso sabato 31 gennaio 2015 dal titolo A lezione di raccolta differenziata con il dirigente Cristian Rovato, racconta l'iniziativa proposta da INTEREST: INtegrare TEssendo REti e Servizi Territoriali dal condominio e Quartiere Solidale a Rovereto, per sensibilizzare sul tema della raccolta differenziata.


Leggi il pdf dettagliato


CONVIVENZA E INTEGRAZIONE GUARDANDO ALLA COMUNITA'

Il Corriere trentino in un articolo di Andrea Rossi Tonon del 18 gennaio 2015 riporta quanto emerso durante il terzo Caffè dibattito di ATAS onlus dal titolo Convivenza e integrazione guardando alla comunità, con i relatori Gino Mazzoli, Stefano Sarzi Sartori e Stefano Galliani.


Leggi il pdf dettagliato


AQUILONI PER L'INTEGRAZIONE

Un articolo di Giacomo Poletti apparso su L'Adige del primo settembre 2014 a seguito della bella e partecipata giornata Viviamo il Gioco, all'insegna di aquiloni, calcio e condivisione. La giornata è stata organizzata da UISP trentina e supportata, fra gli altri, da ATAS onlus.


Leggi il pdf dettagliato


ARTICOLO DE L'ADIGE 22 MAGGIO 2014


In merito alla Molotov lanciata contro membri della comunità Sinti, Atas sottolinea come la xenofobia sia spesso dettata dall'ignoranza.

Leggi l'articolo:


Leggi il pdf dettagliato


L'ASSEMBLEA DEI SOCI 2014: TRENTINO E L'ADIGE

Si è tenuta il 10 maggio l'Assemblea dei Soci di ATAS ONLUS con l'intervento della ex Ministra per l' integrazione Cécile Kyenge, dell'Assessora alla Salute esolidarietà sociale della Provincia autonoma di Trento Donata Borgonovo Re, la Vice Presidente della Giunta regionale Violetta Plotegher, l'Assessore all'Ambiente e mobilità del Comune di Trento Michelangelo Marchesi, il Presidente del Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani Massimiliano Pilati.

Il link all'intervento della Ministra:  http://www.ladige.it/articoli/2014/05/10/sempre-piu-italiani-bussano-atas

L'articolo di Giuseppe Fin "Sempre più italiani si rivolgono all'Atas" su L'Adige dell'11 maggio 2014:


Leggi il pdf dettagliato


E l'articolo di Emanuele del Rosso intitolato Case "per stranieri", in coda i trentini su Il Trentino dell'11 maggio 2014:


Leggi il pdf dettagliato


Inoltre, su la VOCE del TRENTINO.it, l'articolo di Massimiliano Pilati:

http://www.lavocedeltrentino.it/index.php/societa/pace-e-disarmo/13234-atas-onlus-25-anni-a-tessere-relazioni-per-una-migliore-convivenza



ALCUNI ARTICOLI SUL PROGETTO TRA.Mi.Te

Scopo del progetto è quello di tessere relazioni dal basso per promuovere il benessere nei contesti abitativi e facilitare l’integrazione positiva dei migranti; da qui il nome TRA.Mi.Te, ovvero Tessere Relazioni per l'Abitare tra i Migranti e il Territorio.

Ecco i link ad alcuni articoli a riguardo; il primo è stato pubblicato su L'adige il 06 /02/2014:


Leggi il pdf dettagliato


E il link all'articolo apparso su Vita Trentina il 23/03/2014:



Leggi il pdf dettagliato


Ed inoltre il terzo, pubblicato su Trento Informa N° 69:



Leggi il pdf dettagliato


ATAS ONLUS CONTRO IL RAZZISMO - L'ADIGE

C'è anche ATAS onlus tra le associazioni che hanno deciso di costituirsi parte civile nel processo che vede indagato Paolo Serafini, consigliere circoscrizionale del Comune di Trento, per diffamazione ispirata a finalità di discriminazione razziale contro la Ministra Cécile Kyenge.

Questo è l'articolo pubblicato sul quotidiano l'Adige, in data 25 luglio 2013.


Leggi il pdf dettagliato


ATAS ONLUS CONTRO IL RAZZISMO - TRENTINO

C'è anche ATAS onlus tra le associazioni che hanno deciso di costituirsi parte civile nel processo che vede indagato Paolo Serafini, consigliere circoscrizionale del Comune di Trento, per diffamazione ispirata a finalità di discriminazione razziale contro la Ministra Cécile Kyenge.
Questo è l'articolo pubblicato sul quotidiano Trentino, in data 25 luglio 2013.

Leggi il pdf dettagliato


L'ASSEMBLEA DEI SOCI 2013: DUE ARTICOLI

Sabato 18 maggio si è tenuta l'assemblea dei soci di Atas onlus. Si è parlato delle difficili condizioni economiche e delle innovazioni necessarie per superarle, senza abbandonare i più vulnerabili.

L'intervista di Erica Ferro al Presidente uscente di ATAS onlus Francesco Colato sul Corriere del Trentino del 19.05.2013


Leggi il pdf dettagliato


E l'articolo "Atas accoglie sempre più trentini", di Fabia Sartori su L'Adige del 19 maggio 2013 


Leggi il pdf dettagliato


"NOI QUARTIERE" FESTA DI MADONNA BIANCA: ARTICOLO

ATAS onlus ha partecipato al tavolo di lavoro per la costruzione di comunità nei quartieri Madonna Bianca e Villazzano 3, che ha portato all'organizzazione dell'evento "Noi quartiere" venerdì 24 maggio. L'articolo "La festa a scuola con famiglie e alunni" di Fabia Sartori su L'Adige di sabato 25 maggio 2013.


Leggi il pdf dettagliato


IL CORSO "ABITARE LA CASA": ARTICOLO

Il Progetto Mi.casa, reti e servizi per migranti in cerca di casa, ideato e gestito da ATAS onlus, organizza un corso per aiutare i nuovi cittadini ad orientarsi nel complesso mondo della ricerca e gestione della casa.

L'Articolo Come gestire un'abitazione, arriva il corso. su L'Adige del 07.04.2013


Leggi il pdf dettagliato


PROGETTO MI.CASA DI ATAS ONLUS: DUE NUOVI ARTICOLI

E' in svolgimento la prima fase del progetto Mi.casa, reti e servizi per migranti in cerca di casa, ideato, progettato e gestito da Atas onlus.


L'Articolo "Via al Progetto Mi.casa. Un tetto per gli (ex) stranieri" sul Trentino del 16.02.2013 


Leggi il pdf dettagliato


E l'articolo "Migranti in cerca di abitazione. Risposte dal progetto  Mi.casasu L'Adige del 16.02.2013


Leggi il pdf dettagliato


LE ATTIVITA' DI ATAS E LE NUOVE POVERTA': ARTICOLO

All'inizio del 2013 ATAS presenta un bilancio della sua attività dell'anno precedente. Uno dei dati significativi: la crisi accentua la presenza di italiani tra le fasce più deboli della popolazione.

L'articolo "ATAS:  Morosità in crescita anche tra gli ospiti italiani"  di M.R., sul Corriere del Trentino del 19.01.2013


Leggi il pdf dettagliato


ALLOGGI PER STRANIERI, CRITERI COMPLESSI: ARTICOLO

I dati forniti da Atas onlus fanno emergere dubbi sul requisito massimo di 5 anni di residenza richiesto all'Associazione per poter accogliere le persone nei propri alloggi.

L'articolo Residenza da 5 anni limite troppo severo di Maddalena Vialli, sul Corriere del Trentino del 18.05.2012


Leggi il pdf dettagliato


L'ASSEMBLEA DEI SOCI 2012: ARTICOLO

Si è svolta giovedì 17 maggio 2012 l'Assemblea dei soci di Atas onlus, occasione per approvare i bilanci e tracciare una valutazione dell'ultimo anno dell'Associazione.

L'articolo Approvati dall'assemblea i bilanci dell'ATAS sul mensile Trentini nel Mondo n. 5/2012


Leggi il pdf dettagliato


CAF PORTE APERTE: ARTICOLO

In occasione dell' 8 marzo e delle iniziative promosse nel mese di marzo per dare voce e spazio ai percorsi femminili, ATAS onlus ha realizzato un momento di incontro e di riflessione presso  la Casa di Accoglienza Femminile.

L'articolo  Porte aperte. L'8 marzo a Trento alla Casa di Accoglienza femminile di Sara Diaz Gonzalez, sul mensile Trentini nel Mondo n. 3/2012


Leggi il pdf dettagliato


8 MARZO IN CAF: COMUNICATO STAMPA

8 Marzo: tra musica, foto, pensieri e sapori dal mondo. ATAS onlus ha aperto le porte della Casa di Accoglienza Femminile.


In occasione della festa della donna, l'Associazione Trentina Accoglienza Stranieri - ATAS onlus ha aperto le porte della propria Casa di Accoglienza Femminile.

ATAS onlus, nata nel 1989 al fine di favorire il processo di inclusione sociale di migranti e di persone in stato di bisogno, accoglie dal 1992 presso la Casa di Accoglienza Femminile donne immigrate giunte sole in Italia. Quest'anno saranno 20 anni di immagini, pensieri, note e sapori femminili dal mondo.


Leggi il pdf dettagliato